PATROCINATORE STRAGIUDIZIALE
SCRITTORE
DIRETTORE RESPONSABILE DI “BLUNEWS”

PATROCINATORE STRAGIUDIZIALE
SCRITTORE
DIRETTORE RESPONSABILE DI “BLUNEWS”

IL MIO NOME È MASSIMO QUEZEL

A trent’anni ho avuto un incidente stradale ed ho capito le difficoltà che può trovare un cittadino nel confrontarsi con le assicurazioni.

Ho deciso di dedicarmi interamente allo studio di questa affascinante materia, aprendo in breve tempo un’agenzia di consulenza in infortunistica stradale, con lo scopo di assicurare il giusto risarcimento ai miei clienti, per i quali il nome Studio Blu e Massimo Quezel sono garanzia di serietà, affidabilità e professionalità.

Oggi Studio Blu è la realtà leader in Italia nel recupero stragiudiziale e nella consulenza a 360 gradi in materia di risarcimento danni, con oltre 60 studi su tutto il territorio nazionale e circa 20 mila clienti seguiti ogni anno.

IL MIO OBIETTIVO

Tutelare i diritti dei danneggiati contro lo strapotere delle compagnie di assicurazione, con professionalità, impegno, serietà. Condivido con i miei clienti lo stesso obiettivo: ottenere il giusto risarcimento.

Massimo Quezel

I miei blog

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nulla id purus neque. Curabitur pulvinar elementum neque in dictum. Sed non lectus nec tortor iaculis tincidunt.

Noah Padilla
CEO DEERCREATIVE

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nulla id purus neque. Curabitur pulvinar elementum neque in dictum. Sed non lectus nec tortor iaculis tincidunt.

Noah Padilla
CEO DEERCREATIVE

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nulla id purus neque. Curabitur pulvinar elementum neque in dictum. Sed non lectus nec tortor iaculis tincidunt.

Noah Padilla
CEO DEERCREATIVE

SERVIZI SU STRISCIA LA NOTIZIA

Assicurazioni che non pagano: la procedura di indennizzo diretto

Un automobilista tampona uno scooter durante una manovra di parcheggio, facendolo cadere e causando qualche centinaio di euro di danni, e andando via senza lasciare alcun biglietto. Nonostante ci sia un video a dimostrazione del sinistro, l'assicurazione ha deciso di non pagare e chiudere la pratica senza risarcire. Entrambe le compagnie, del tamponato e dell'automobilista si rimbalzano le responsabilità sull'invio dei documenti. Moreno Morello ha deciso di intervenire.

La storia di Antonio e Antonella

Moreno Morello e Massimo Quezel ci raccontano una storia che ha dell’incredibile, quella di Antonio e Antonella, una coppia che si ritrova ad affrontare un calvario interminabile per via di un leasing e di un istituto finanziario particolarmente zelante.

Il caso fortuito

Moreno Morello torna con la sua rubrica “Ti assicuro che non pago”, per spiegarci come ci si deve comportare quando si è vittima di un incidente in qualità di passeggero e in cosa consiste il cosiddetto “caso fortuito”.

La trasportata non viene risarcita

Moreno Morello ci racconta, attraverso una ricostruzione, il caso di una ragazza vittima di un incidente stradale, che nonostante fosse trasportata non riesce a ottenere il risarcimento che le spetterebbe dall’assicurazione.

La cintura di sicurezza

Moreno Morello torna a occuparsi di assicurazioni e dei mille escamotage che spesso vengono trovati per evitare di rimborsare i clienti. In questo nuovo episodio vi parliamo di una compagnia che non vuole pagare una vittima di incidente perché sostiene che quest’ultima non avesse la cintura di sicurezza al momento dell’impatto.

Polizza infortuni e malattia

Nella sua rubrica sulle assicurazioni Moreno Morello ci racconta la storia di un uomo che aveva stipulato un’assicurazione per infortunio o malattia; deceduto proprio a causa di un brutto male, è toccato alla moglie chiedere il rimborso alla compagnia assicurativa, che però si è rifiutata di concederglielo.

Incidente nel cantiere

Moreno Morello ci parla del caso di un’anziana caduta attraversando un cantiere non transennato, che dopo un lungo processo è riuscita a ricevere un indennizzo solo poco prima di morire.

Massimo Quezel (1965), imprenditore da sempre, svolge l’attività di consulente in infortunistica dal 1997 quando, dopo essere rimasto vittima di un grave incidente stradale, ha imparato a sue spese cosa significa confrontarsi con il complesso mondo assicurativo e del risarcimento del danno, rendendosi conto della fondamentale necessità di ricevere una assistenza seria e qualificata in tali situazioni.

Dopo un periodo di studio intenso della materia decide di intraprendere la professione di patrocinatore stragiudiziale e ben presto matura la consapevolezza che, per potersi confrontare alla pari con i colossi assicurativi, è necessario organizzarsi in una struttura forte a livello nazionale.
Ebbe così l’intuizione di trasferire e condividere con altri imprenditori in tutta Italia il suo progetto, fondando nel 1998 il primo franchising di studi dedicati alla tutela dei diritti dei danneggiati. Sempre nel 1998 inizia una esperienza decennale come liquidatore assicurativo per una nota compagnia estera.

La storia imprenditoriale di Quezel si può riassumere in tre momenti fondamentali: una esigenza concreta, ovvero la necessità di gestire il proprio risarcimento, ha determinato la nascita di una vera passione per il settore, che ben presto è divenuta la sua professione.
Formatore per la rete di studi appartenenti al franchising Studio Blu Responsabilità & Risarcimento, del quale è fondatore e presidente, Quezel ha la possibilità di confrontare quotidianamente la propria esperienza con quella di oltre 100 professionisti operativi in tutta Italia, consolidando pertanto competenze a 360 gradi nel settore del risarcimento danni oggi tra i più affermati esperti d’infortunistica in Italia.

Da sempre sensibile e attento a questioni che riguardano la tutela dei cittadini nei confronti dei poteri forti, ha individuato irregolarità su operazioni bancarie segnalandole a testate giornalistiche e innescando inchieste giudiziarie con risultati clamorosi a livello nazionale.
E’ autore del libro “Assicurazione a delinquere” (Chiarelettere, 2016) e, insieme a Francesco Carraro, di “Salute S.p.A. – la sanità svenduta alle assicurazioni” (Chiarelettere, 2018). Sempre con Francesco Carraro ha scritto il manuale tecnico “Risarcimento del danno nell’infortunistica stradale” (Maggioli, 2017).

Scrive per la versione online della testata giornalistica “Il Fatto Quotidiano” e per il portale di informazione giuridica “LeggiOggi”.

Era il 1995 quando rimasi vittima di un incidente stradale, imparando a mie spese cosa significa confrontarsi con il complesso mondo assicurativo e del risarcimento del danno, rendendomi conto della fondamentale necessità per chi subisce un danno di ricevere una assistenza seria e qualificata.

Decisi che questa sarebbe stata la mia professione ed iniziai, non senza difficoltà, a studiare la materia. Non appena mi sentii pronto avviai la mia attività imprenditoriale come consulente in infortunistica stradale, con una convinzione ben precisa: per potermi confrontare alla pari con i colossi assicurativi è necessario organizzarsi in una struttura forte a livello nazionale.

Fu così che ebbi l’intuizione, rivelatasi poi vincente e imitata da più di qualcuno, di trasferire e condividere con altri imprenditori in tutta Italia il mio progetto, attraverso la formula commerciale del franchising network. Nel 2001, così, nasceva Studio Blu.

Un progetto lungimirante, che anticipava i tempi in quanto era il periodo in cui il settore terziario, con particolare riferimento ai servizi di bank-insurance, stava consacrando a ritmi sempre più sostenuti la fusione delle grosse aziende ed il lento funerale delle piccole imprese.

Io, Massimo Quezel, compresi che che per conquistare la fiducia dei danneggiati e per affrontare un mercato sempre più competitivo non potevo pormi come singolo. Condividere questo progetto con i primi affiliati mi permise di pormi un obiettivo ambizioso: diventare il punto di riferimento in Italia per tutti i danneggiati.

Oggi Studio Blu conta oltre 60 strutture operative in tutta Italia, capaci di gestire circa 20mila clienti ogni anno. Il mio progetto è divenuto una realtà consolidata. Siamo il punto di riferimento a livello nazionale per l’assistenza e consulenza verso migliaia di danneggiati.

CHIEDIMI UNA CONSULENZA

Se sei rimasto vittima di un incidente stradale, di un caso di presunta responsabilità professionale medica o hai subìto un danno imputabile a responsabilità di terzi e vuoi un mio parere sul tuo caso, puoi contattarmi ai riferimenti sotto riportati.

Puoi contattarmi anche se desideri collaborare con il mio studio come segnalatore.

PADOVA via Montà 157/F (si riceve su appuntamento)
0498901181
massimo *at* studioblu.eu